lunedì 8 aprile 2013

Non siamo mai contenti ....


Ma quanto è bella la mia nipotina Teresa? 



Ieri sono stata dalla mia nonna a Castell'Azzara, ed è venuta mia sorella con mia nipote, la piccola, ha 13 anni ed è bellissima, trovo che mi somigli tanto in gusti, abbiamo molta affinità.... la adoro, sarà che con le mie ragazze non ho mai avuto la fortuna di essere complici nel fatto di vestiti o scarpe con il tacco, forse in trucchi e smalti si ma per il resto ... entrambe odiano e disprezzano il mio modo di vestire e il mio stile.... 

Teresa ha delle lentiggini davvero deliziose sugli zigomi e sul nasetto all'insù.. ma lei le odia proprio, io le trovo deliziose, e in estate se prendo un pò di sole appaiono anche a me.... 

Ora mi è capitato di leggere alcuni blog di ragazze che odiano le impurità della pelle le macchie e avere un colorito olivastro, personalmente ho la pelle di porcellana sono bianchissima e a volte ho invidiato chi poteva avere un bel colorito dorato e prendere il sole in estate e non apparire sempre come una bambolina di porcellana come la sottoscritta.... io non posso prendere il sole, ne posso mettermi sotto una lampada per abbronzarmi .... problemi di capillari fragili.... rischierei di farmi venire un emoragia, non posso neanche fare cerette calde per togliere quei baffetti da sparviera.... 

così mi ritrovo in estate e in inverno come una mozzarella ma ormai ci ho fatto l'abitudine.... Molte mi hanno chiesto come faccio ad essere così bianca e avere una pelle di porcellana, io sono così di natura ... ma vorrei dare qualche consiglio e rimedio "fai da te" sensa dover acquistare pozioni magiche che oltre a costare un pacco di soldi rischiano di trasformare la vostra pelle in una maschera di bolle e rovinarla....


guardate cosa può succedere a mettere su unguenti e creme ad effetto sbiancante 
foto presa dal web 

Non tutti i raggi del solo sono responsabili dell’abbronzatura, ma solo una parte di essi: gli ultra violetti (UV) che penetrano nella pelle fino al derma; mentre i raggi della luce visibile (quelli che ci fanno vedere colorato) e quelli infrarossi, non patogeni, raggiungono lo strato cutaneo più profondo.
I Raggi ultravioletti che a loro si suddividono in UV-A, UV-B e UV-C, sono non solo responsabili della tintarella ma anche della vitamina D (la cui carenza è a causa della deminaralizzazione) e svolgono una azione disinfettante sulle pelli acneiche. Ovviamente c’è anche il rovescio della medaglia: questi raggi infatti possono produrre eritemi (scottature di diverso grado), di indurire la pelle rendendola precocemente vecchia, di sviluppare peluria e di contribuire alla produzione di neoplasie.
Caratteristiche dei diversi raggi:
UV-A danno alla pelle una pigmentazione immediata ma a lungo termine danneggiano irreversibilmente la struttura del collagene e dell’elastina del derma, col risultato di invecchiare precocemente la pelle.
UV-B sono responsabili della pigmentazione ritardata, ma più stabile e degli eritemi.
UV-C sono raggi che non dovrebbero arrivare fino a noi in quanto lo strato di ozono li rifrange. Purtroppo con la riduzione di quest’ultimo si sono moltiplicati i casi di tumori alla pelle.

Piccole regole, grandi benefici.
Acquistare frutta e verdura locali o di stagione. Quelle che arrivano dall’estero possono contenere più parassitari. O anche essere ricoperte da cere, applicate per sigillare l’acqua all’interno e mantenerle fresche più a lungo. Le cere però fissano gli antiparassitari che non vengono eliminati neppure con un buon lavaggio.
Evitare i sacchetti d plastica per conservare frutta e verdura in frigorifero. Se li alimenti dovessero contenere residui di nitrati, infatti, essi si trasformerebbero in nitriti, dannosissimi per l’organismo.
Eliminare subito le parti avariate, ma anche quelle ammaccate perchè; lì i germi si moltiplicano più rapidamente. Conservare le pastelle in vasi di vetro, riporle in frigo usarle massimo entro 2 giorni.

Stendere maschere sul viso nei momenti di relax: ad esempio durante il bagno, anche perchè i vapori dell’acqua calda dilatano i pori della pelle e facilita l’assorbimento dei principi attivi.

In generale per conoscere tutti i termini legati alla cosmesi naturale potrebbe interessarti il nostro glossario erboristico.

Ricette Maschere Schiarenti
Maschera alla curcuma 
Amalgamate argilla bianca, succo di limone e dell’olio EVO. Addizionate una punta di cucchiaino di curcuma. Spalmate sul viso e tenete per circa 30 minuti.
Risciacquate bene.

Maschera schiarente per pelli grasse 
Un vasetto di yogurt naturale;
1/2 tazzina di succo di cetriolo (potete grattugiare o  frullare il cetriolo);
1 cucchiaio di succo di limone;
Farina d’avena quanto basta

Mescolate bene tutti gli ingredienti ed applicate sul viso per almeno 30 minuti.
Dopo risciacquate con acqua fresca.

 Maschera con acqua di rose 
Mixate un tuorlo d’uovo con un cucchiaino di miele, un cucchiaino di succo di limone e acqua di rose quanto basta per ottenere una cremina adatta ad essere spalmata.
Applicate per 25-30 minuti e poi risciacquate

Maschera schiarente e purificante 
una mela grattugiata
del succo di limone;
un cucchiaino di olio d’oliva;
4 gocce di olio essenziale di lavanda.
Amalgamate bene ed applicate sul viso per 20 minuti e risciacquate.

Maschera alla fecola di Patate
eUnite ad uno yogurt naturale tanta fecola di patate quanta ne occorra a formare una crema spalmabile. Applicate sul viso per 25 minuti e risciacquate con acqua fresca

Maschera schiarente all’argilla bianca 
Lavorate dell’argilla bianca con del succo di limone e dell’olio d’oliva. Aggiungetevi anche una punta di cucchiaino di curcuma.
Spalmate sul viso e tenete per circa 30 minuti.
Risciacquate bene.
Ha effetti schiarenti, assorbenti, disinfettanti (combatte l’acne), alcalinizzante, antidolorifici, antinfiammatori e combatte la ritenzione idrica (utile per chi ha la tendenza ad avere le borse sotto agli occhi).

Maschera alla Papaya e Yogurt 
Questa è una maschera schiarente ed esfoliante.
1/2 tazza di papaya acerba;
1 cucchiaino di yogurt naturale;
1 cucchiaino di miele.
Mettere tutto nel frullatore ed amalgamare bene.
Applicare sul viso per 20-30 minuti e risciacquare.

Maschera schiarente e purificante cetriolo e yogurt 
un vasetto di yogurt naturale;
1/2 tazzina di succo di cetriolo (ottenuto centrifugando o grattugiando mezzo cetriolo);
1 cucchiaio di succo di limone;
farina d’avena q.b.
Miscelate accuratamente tutti i componenti ed applicate sul viso per almeno mezz’ora.
Dopo risciacquate con acqua fresca.

Maschera schiarente e purificante 

una mela grattugiata;
del succo di limone;
un cucchiaino di olio d’oliva;
4 gocce di olio essenziale di lavanda.
Amalgamate bene ed applicate sul viso per 20 minuti.
Dopo risciacquate con acqua fresca.

Maschera schiarente ed astringente al pomodoro 
Frullate un pomodoro ben maturo,unite un cucchiaio e 1/2 di bicarbonato ed un pò di succo di limone.
Tenete sul viso questo impasto per 20 minuti e poi risciacquate possibilmente con acqua e succo di limone.
Schiarente ed astringente. Contrasta anche l’acne ed affini.
Alchemilla (Alchemilla Vulgaris) 

Schiarire le efelidi
Per attenuare il colore delle lentiggini fare degli sciacqui con il succo spremuto delle foglie.
Genziana (Genziana lutea) 

Schiarire le lentiggini
Lavare con molta cura la pelle cosparsa di lentiggini con l’infuso di radice tiepido e lasciare agire per 15-20 minuti circa.
INFUSO versare una tazza d’acqua bollente sopra un cucchiaino di radice sminuzzata finemente; lasciare in infusione per 10 min e filtrare.
Liquirizia (Glyrrhiza glabra) 

Tonico per pelli arrossate
Mettere 40 g di radice in 200 ml di acqua e lasciare riposare per 10 min. Far bollire quindi per 8-10 min, spegnere e lasciare raffreddare con le radici sempre in ammollo. Una volta temperatura ambiente, filtrare il decotto negli stampini stampini dei cubetti del ghiaccio e conservare nel freezer. Passare ogni giorno un cubetto di tonico, anche prima di applicare il trucco.

Tarassaco (Taraxacum officinale) 

Lozione per schiarire le efelidi e la pelle giallastra
Fare lavaggi nelle zone interessate con l’infuso dei fiori; se fatte regolarmente questi lavaggi contribuiscono a pulire pelli impure e malsane rendendole fresche e luminose.
INFUSO portare a bollore un litro d’acqua, togliere dal fuoco e mettere a macerare 25 g di foglie. Lasciare raffreddare, quindi filtrare.


Maschera sbiancante per l’epidermide 

Ingredienti
- 10g di succo di limone;
- 10g di succo d’arancia;
- 10g di polpa di frutti di rosa canina (privati dei peli pungenti interni);
- 60g di acqua di fiori d’Arancio;
- 5g di sorbitolo;
- 4g di farina di semi di carrube
Procedimento
Mescolate tutti gli ingredienti e applicate il composto sul viso.
Questa maschera dona un colorito più luminoso alla pelle.

Maschera sbiancante per l’epidermide

E’ una maschera adatta a tutte le pelli e a tutte le età, tranne che alle pelli eccessivamente aride. Mescolare 20 g di amido di mais con tanta panna liquida quanta ne serve per ottenere una pastella cremosa e densa. Applicare su viso e collo finché si sente la pelle “tirare”. Toglierla delicatamente con un spugnetta umida, sciacquare con abbondante acqua tiepida, picchiettare con tonico e applicare una buon crema idratante. Può essere ripetuta una volta alla settimana con grande beneficio della pelle che risulterà luminosa, liscia e setosa.

Maschera schiarente e ammorbidente

Unite alla polpa frullata di una pesca un tuorlo d’uovo e poca argilla ventilata (reperibile in farmacia o in erboristeria) in modo da ottenere una pappetta semifluida (se avete messo troppa argilla, correggetela con il latte) e mescolate bene. Stendete il tutto sul viso per quindici minuti, quindi risciacquate. La pelle risulterà più luminosa e pulita in profondità.


MASCHERA AL RAVANELLO
(Ottima per attenuare le macchie lasciate dalla tintarella estiva) 
una decina di ravanelli, sale da cucina.
Tagliare a fette i ravanelli, lasciarli per circa mezz’ora in un colino con sale per far eliminare l’acqua. Frullateli e stendeteli sul viso. Sciacquare dopo mezz’ora.

MASCHERA ALLA ROSA CANINA
 (E’ schiarente, tonificante e levigante per ogni tipo di pelle.) 
una manciata di drupe (i frutti rossi che maturano nel tardo autunno) di rosa canina.
1. Aprite ogni drupa e asportate molto bene la peluria interna, quindi lavatele per togliere ogni residuo, asciugatele e mettetele nel frullatore.
2. Quando sono diventate una crema fluida sono pronte per essere usate da mettere sul viso e sul collo e lasciate agire per 10-15 minuti.
3. Poi una volta rimossa la maschera, sul viso perfettamente asciutto, passate, con un batuffolo di cotone, acqua di rose.

LEMON RUB (per schiarire la pelle)

2 limoni interi
1 cucchiaio di puro olio vegetale
Prima lavate i limoni con acqua molto calda, spazzolateli energicamente, e asciugateli bene . Gratuggiate tutta la scorza e lasciate asciugate su un panno. Quindi l’olio vegetale alla scorza già seccata ottenendo una poltiglia.
Applicazione ed effetti.
Questa vecchia ricetta inglese non è destinata a una pulizia quotidiana della pelle: si adopera piuttosto a intervalli di circa 15 giorni per schiarire e raffinare la carnagione. Spalmate il composto ottenuto sul viso ben pulito e frizionate con movimenti circolari, facendo attenzione a non graffiare la pelle, per circa 5 minuti. Risciacquate con abbondante acqua calda.

CREMA ALL’UOVO 
(per avere un viso riposato)
1 albume
1 cucchiaino di crema nutriente
Montate l’albume a neve, aggiungete la crema e frullate ancora qualche minuto, finchè il tutto sia ben amalgamato.
Applicazione ed effetti.
Pulite a fondo il viso ed il collo ed applicate la crema. Dopo qualche minuto risciacquate abbondantemente con acqua calda. L’albume ha la proprietà di restringere fortemente i pori e la sua azione viene raddolcita dall’aggiunta della crema. Questo composto da alla pelle un aspetto chiaro e curato: è adatto ad ogni tipo di pelle ed è un trattamento rinfrescante ideale prima di uscire la sera.


Spero di esservi stata utile.... baci Strega




8 commenti:

  1. Ciao Beth..
    è vero, non siamo mai contenta, mai..
    a volte però poi improvvisamente ci si innamora di noi stesse e di come siamo..
    per esempio a me non piaceva il colore dei mie capelli (quello che puoi vedere ora su di me) e un po' di anni fa gli ho decolorati e poi tinti di azzurro cobalto..finchè...finchè i miei capelli si sono così tanto sfibrati e bruciati che non reggevano più il colore, oltre il danno la beffa..il colore andava a finire sui vestiti, sul cuscino, sui muri dell'università..ahahahha che periodo di m****, scusa la franchezza, ho rimediato tagliuzzando le parti più rovinate, e facendo la colorazione neroblu per anni, finchè io miei capelli non sono tornati naturali e per me...bellissimi! ora uso più che posso prodotti naturali per curarli e rinfornzarli, meritano questo ed altro! stessa cosa col colorito..io sono olivastra ma non prendendo mai il soleo sono abbastanza chiara, i cosmetici mi accontentano, ma alimentazione e cura della pelle (prendo nota dei tuoi consigli) devono essere curati, ne va della salute! quindi...grazie per questo post, scusa il poema e non prendertela per le tue figlie, siamo tutte un po' ribelli versdo i genitori però...sotto sotto qualche spunto si predne sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao tesoro, già purtroppo non siamo mai contente di noi, chi è biondo vorrebbe essere moro chi moro biondo, chi bianca scura chi scura chiara... e via via, anche io coloro i capelli perchè sono bianchi poverini il tuo colore è molto bello anche io cerco di usare prodotti bio, non solo nel mangiare ma a volte anche nelle colorazioni e nei cosmetici, solo che nel mio paesino non si trovano ancora molte cose

      Elimina
  2. Ciao strega,
    volevo chiederti se hai fatto qualcosa al blog, perché se fino a qualche giorno fa digitavo "strega 1968" su google mi usciva subito il tuo blog, ora invece devo cercarlo sul tuo google + o sulla pagina facebook.
    Anch'io sono bianchissima, anche se prendo il sole rimango un fantasma:)
    Quando ero più piccola ci rimanevo male perché tutti in estate erano belli abbronzati, ora me ne frego.
    Buona serata.
    C.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao tesoro ho semplicemente cambiato il nome al blog, perchè google mi ha imposto di usare un nome e un cognome, per cui ho dovuto togliere strega :(

      Elimina
  3. it's nice of you to share natural recipes for skin care!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hello, I'm happy to know that there are people not Italian, who read my blog Thanks .... I try to write also in english languace, but it's hard to me, because I'm a very donkey in this languace and I do many errors :( I hope you can understand what I want tell

      Elimina
  4. Ciao cara!
    Nel mio blog c'è un premio per te! ;)

    http://arielblogofmylittleworld.blogspot.it/2013/04/ciao-ragazze-finalmente-riesco-trovare.html

    RispondiElimina